Il Carnevale in Italia è un susseguirsi di eventi e feste di ogni tipo, declinate in modi originali a seconda delle diverse località dove vanno in scena.

Venezia, Biella e Milano: i carnevali più belli del Nord Italia

Il Carnevale di Venezia è sicuramente il più romantico dell’intera Penisola, immerso in un’atmosfera magica come quella della città lagunare, si assiste anche a cortei in barca lungo i canali, al Volo dell’Angelo e allo “Svolo del Leon”, che si svolge nel giorno di Martedì Grasso e rappresenta per i veneziani il tributo al loro Leone alato che campeggia in Piazza San Marco.

A Ivrea il carnevale è sicuramente singolare, visto che il suo momento “clou” è quello della “Battaglia delle arance”, che anche in questo caso si svolge il Martedì Grasso ed è seguito da un altro momento importante, “L’Abbruciamento dello Scarlo”, durante il quale viene acceso un grande falò in mezzo alla piazza e un enorme palo che è stato rivestito con erica secca: Il fuoco del falò, nella credenza comune, brucia la negatività e inoltre propizia i buoni raccolti nei mesi seguenti rigenerando la terra.

A Milano c’è il Carnevale Ambrosiano e i festeggiamenti non terminano il giorno di Martedì Grasso, ma il sabato successivo, per rispettare una tradizione risalente a Sant’Ambrogio. Il protagonista del carnevale Ambrosiano è Meneghino, la maschera di un servo spiritoso, che si divertiva a prendersi gioco dei nobili. I festeggiamenti si chiudono sempre con un corteo e la successiva festa in Piazza del Duomo.

Le feste di carnevale al sud: Putignano, Manfredonia, Acireale e la Basilicata

In Puglia il Carnevale di Putignano ha superato le 200 edizioni e presenta sempre grandi sfilate di carri allegorici preparati dai cartapestai della città, che sono dei veri e propri maestri di quest’arte così antica.

Il Carnevale di Manfredonia è molto più giovane, poco sopra le 60 edizioni, ma è altrettanto importante e divertente, con la “Sfilata delle Meraviglie”, a cui partecipano sempre i bambini delle scuole e si potranno degustare molti dolci tipici della zona.

Il Carnevale di Acireale è sicuramente il più bello dell’intera Sicilia e anche in questo caso i carri allegorici che sfilano per le vie della città sono una vera e propria esplosione di colori, insieme alle maschere e alle bande che suonano per le strade.

Il tutto all’ombra dell’Etna che si staglia sullo sfondo.

In Basilicata si segnala il Carnevale Montese, che si tiene a Montescaglioso, paese vicino a Matera e quello di Tricarico, in provincia di Potenza, con la presenza di maschere zoomorfe.

Il carnevale in Sardegna e il rito propiziatorio di Mamoida

Il Carnevale di Mamoiada, cittadina situata al centro della Barbagia, è un evento di folclore molto suggestivo e particolare con la presenza di maschere tipiche come i “Mamuthones” e gli ” Issohadores”.

I primi indossano pelli ovine e portano sul volto maschere intagliate nel legno, ma sono caratterizzati soprattutto da “sa carriga”, una serie di campanacci che vengono sorretti sulla schiena e che pesano in totale circa 30 chili. Anche la loro vestizione è un momento di grande suggestione, così come le loro danze durante il corteo.

Secondo alcuni storici questi riti che si ripetono oggi sarebbero risalenti addirittura all’età nuragica e rappresentano la venerazione degli animali, oltre a propiziare buoni raccolti. Un rapporto, quello tra uomo e animale che ancora oggi in Barbagia è molto importante visto che il sistema “economico-sociale” della zona si fonda proprio su allevamento e pastorizia.