Passeggiare tra i padiglioni di Expo, fa sempre un certo effetto perché è un po’ come viaggiare da un continente all’altro senza pensarci troppo.
Se è vero che in una giornata si ha la possibilità di visitare quasi tutto il mondo, è anche certa la garanzia di incontrare delle stranezze con le quali non sappiamo bene argomentare.

I cibi così diversi e gli usi ed i costumi palesemente lontani dalle nostre tradizioni, tendono a volte a provocare una chiusura all’approccio ed alla conoscenza. Eppure, nonostante ci si possa sforzare di venire incontro alle più strambe abitudini, ci sono alcune cose che proprio non riusciamo a concepire ed altre che invece apprezziamo subito.

Le nuove tendenze di Expo si fanno amare ed odiare.

IBAR

i-bar-e1433857301245

Vi sarà senza dubbio capitato di trovarvi di fronte un Ice Bar in qualche capitale europea e senza andare lontano, anche il capoluogo lombardo ha ospitato per alcuni anni proprio un bar di ghiaccio.

Se ve lo foste persi, Expo ripropone una versione del famoso bar interamente creato nel ghiaccio.

Bicchieri, sgabelli e pareti interamente creati con il ghiaccio che forse vi permetteranno una pausa di fresco sollievo nelle ore più calde della vostra visita. Situato un po’ fuori dal centro dell’esposizione, lo trovate presso l’Alessandro Rossi Corporate Pavilion. Mi raccomando però, copritevi bene!

UN RISTORANTE SOLO PER TE

Ristorante-da-una-persona-puglia-640x424

La regione Puglia ha ultimato questo nuovo ristorante con ben… 1 coperto. Esatto! Sarete solo voi dentro a questo minuscolo locale in legno per degustare la mozzarella tipica della regione pugliese.

Quando si dice meglio soli che mal accompagnati.

CARNE DI ZEBRA

carne -di-zebra

Motivo di acceso dibattito tra gli animalisti ed i curiosi, se siete attratti dalle esperienze culinarie più insolite, recatevi nel padiglione dello Zimbabwe dove potrete gustare una bistecca di questo animale bicolore. Si dice che il sapore assomigli al cavallo, ma da oggi potrete sapere davvero che gusto ha questo esotico animale africano.

IL COTTON FIOC DEL TURKMENISTAN

IMG_1963

Un piccolo prodotto dato così per scontato da noi occidentali, viene addirittura proposto come il prodotto tipico di questo Paese. Chiuso in teche illuminate, pare nascondere oro da quanto è esaltato.

Insomma, è proprio il caso di dirlo: paese che vai usanza che trovi.