La terra rossa e le distese di ulivo accolgono i visitatori, è il primo segnale di accoglienza del Salento. Come avrete letto nel precedente articolo, il territorio offre un’ampia scelta di itinerari per chi ama spostarsi o scoprire le bellezze locali in bicicletta. Un modo ecologico e salutare per trascorrere le proprie ferie.

Oggi focalizziamo la nostra attenzione sul litorale adriatico che da Otranto arriva a Santa Maria di Leuca, luogo con magnifiche ville, dove troverete luoghi incontaminati (come la ex cava di bauxite e Punta Palascìa), numerose grotte carsiche marine (Grotta dei cervi, Grotta Romanelli e la più famosa Grotta della Zinzulusa) e castelli ed abbazie.

I dettagli del percorso sono qui, continua a leggere l’articolo su vivereilsalento

 

foto di Angelo Antonelli