Il miele, il nettare degli Dei, è il risultato di uno splendido lavoro di organizzazione, di divisione dei compiti, di ricerca continua e di produzione svolto dalle api operaie e dall’ape regina. I benefici del miele sono dovuti all’alta percentuale zuccherina che si trova al suo interno, il fruttosio resta nell’organismo più a lungo rispetto al glucosio. Utilizzato sia gli sportivi, sia chi soffre di carenze energetiche, lo si utilizza con frequenza grazie all’alta digeribilità ed all’alto valore nutritivo.

Già nell’anno 1000 a.C. si comprese l’importanza del miele, oggi ancora di più, in seguito alle nuove abitudini alimentari ed alla diminuzione dell’uso di prodotti industriali, anche se ancora ampiamente diffusi.

Sapete perché si chiama “luna di MIELE“? Continuate a leggere…