Le eccellenze italiane per quanto riguarda le vacanze estive hanno una collocazione ben precisa: Puglia e Calabria.

I borghi che sono stati insigniti con le bandiere arancioni 2015 sono infatti Specchia (Le), Corigliano d’Otranto(Le), Troia (Fg), Gerace (Rc) e Bova (Rc). Il titolo, meritatissimo, celebra il loro impegno di costante valorizzazione e conservazione del territorio e del notevole patrimonio artistico, storico e culturale presente in queste regioni del Sud della Penisola.

E’ bello che, proprio in zone spesso considerate di serie B, emergano con forza queste due eccellenze italiane che invitano a una riscoperta di queste località, magari anche con una semplice gita in giornata.

Per chi ama la Puglia, per esempio, è quasi un obbligo visitare Troia, in provincia di Foggia, che offre uno splendido centro storico di stampo medioevale mentre, in Salento, Specchia è ricca di bellezze artistiche.

Tra luglio e settembre il borgo propone diverse occasioni di divertimento e la possibilità di sperimentare le gustose specialità locali, naturalmente condite con il pregiatissimo olio della zona.

Per una full immersion nella Grecia salentina, va invece visitata Corigliano d’Otranto dove si parla il griko, lingua antica di derivazione ellenica. Spostandosi invece in Calabria, ma rimanendo sempre in ambito “greco”, nel centro storico di Bova rimangono molte tracce suggestive di questa cultura.

Nel frattempo, chi è più interessato al lato gastronomico, può sperimentare enoteche, ristoranti e prodotti tipici locali. Chi si trova in zona durante la Domenica delle Palme avrà anche la fortuna di poter assistere alla processione delle caratteristiche sculture di figure femminili realizzate in canna e foglie di ulivo.

Sempre vicino a Reggio Calabria, anche Gerace è assolutamente da visitare, preferibilmente facendolo a piedi e andando alla scoperta dei diversi borghi in cui è suddivisa.

Queste località entrano dunque, a pieno diritto, a far parte dei borghi italiani, in tutto 204, che possono sventolare con orgoglio la bandiera arancione.

L’iniziativa, promossa dal Touring e dai diversi Comuni, premia la valorizzazione dell’artigianato, delle produzioni tipiche e dell’accoglienza e, di conseguenza, punta su una cultura di crescita economica e sociale fondata sullo sviluppo sostenibile del turismo.

(Visited 226 times, 1 visits today)